Affittare casa con agenzia: affidarsi ad un professionista o ad un conoscente è la scelta giusta?

E se il professionista è un mio conoscente? Ho più sicurezze o più incertezze sulla qualità del suo lavoro?

In questo articolo voglio parlare con te della scelta del professionista a cui affidi la gestione del tuo immobile da affittare, ed in particolare di quando decidi di scegliere un “conoscente”.

Molti proprietari si muovono in questa direzione, sia che il conoscente sia un agente immobiliare o magari un altro tipo di professionista, come commercialista, geometra o altro.

Questa scelta avviene perché pensi che fare gestire la locazione della casa ad un conoscente sia la cosa giusta, perché conosci la persona, perché ti puoi fidare, perché è un amico di famiglia.

Oppure perché fin dall’inizio di promette un trattamento di favore, con un bello sconto sulla parcella.

Bene, non posso darti colpe a riguardo, chi non farebbe questo tipo di pensiero.

Ma vorrei ragionassimo insieme su una cosa.

Se io fossi nei tuoi panni, mi chiederei: conosco la persona, per carità brava persona, ma conosco il professionista?

Cioè so che è il professionista adatto alla mia situazione, specializzato nelle operazioni di cui ho bisogno?

D’altronde riflettendoci bene, non vuol dire che se ho un amico che fa l’idraulico, questo mio amico sia il migliore idraulico che posso trovare per farmi un lavoro in casa.

Per caso hai questa sensazione?

Cioè ti sei già affidato ad un conoscente e non senti di avere il migliore servizio che ti potrebbe essere fornito da un’azienda?

Magari proprio perché sei una persona che conosce ti mette un po’ in disparte sapendo che non ti arrabbierai?

Se sei già in questa situazione, potrebbe non essere la cosa più piacevole da affrontare.

Sei nelle mani del tuo conoscente, che magari ti ha già creato qualche problemino, hai paura che riaccada di nuovo, che sbagli inquilino, ma non riesci a dirgli “mi dispiace ma cambio professionista”.

Ti fidavi ciecamente, ma dopo qualche indizio hai capito che non è il top del mercato.

E adesso come fai a liberarti?

Come fai a dirgli che non ti fidi più e che vuoi andare da qualche altra agenzia o muoverti privatamente?

Come fai a toglierti sto “amico” dalle scatole??

Ma alla fine, per rispettare questo fine equilibrio di amicizia, di rapporto e per non voler mancare di rispetto, la tua serenità sulla casa e sulla rendita non c’è mai.

E il prossimo inquilino non pagante è dietro l’angolo che non aspetta altro che il tuo “conoscente” che lo metta dentro a casa tua.

Il problema è che lo stesso dilemma non lo vive il tuo conoscente.

Lui lavora così, magari cerca di essere corretto e di non crearti problemi, ma non ha gli strumenti per proteggerti al 100% dai pericoli della locazione.

Magari arrivi anche a concludere un contratto, ma con chi?

Con che tipo di inquilino?

Di sicuro non sarà una locazione al massimo valore ed una rendita garantita, ma una locazione tradizionale, di quelle che poi l’inquilino salta qualche mese, rompe qualche cosa e via così.

E quando te ne accorgerai e chiederai spiegazioni al tuo “conoscente”, sai cosa ti dirà?

Ti dirà che il mercato oggi è così, che non si può capire di più degli inquilini, che questi sembravano affidabili, che gli dispiace.

Tanto la rogna è tua, la casa è tua, ma la provvigione che hai pagato è sua e guai a toccargliela.

Tu cosa potrai fare in quel momento?

Potrai dirgli “Ascolta, sarai anche mio amico ma hai lavorato proprio male e tu e sto inquilino da due soldi potete andare a quel paese”.

Dirai così?

O penserai che sta dicendo la verità, visto che il suo lavoro è affittare case e lo fa per vivere?

Io credo che il ragionamento che potrai fare sarà più simile al secondo che al primo.

Quindi vogliamo chiederti adesso una cosa che può fare la differenza per la tua locazione.

Hai davvero l’intenzione di fidarti del tuo amico/conoscente?

E se la risposta è Si, ti facciamo la stessa domanda che ti faremmo se dovessi decidere di affidarti ad un qualsiasi agente immobiliare.

In base a cosa ti affidi a lui?

In base alla conoscenza? In base alla fiducia?

In base al fatto che ti sembra di mancargli di rispetto se fai altre scelte?

In base all’impegno che ci metterà perché è un tuo amico?

Bene, cose astratte insomma, cose che non puoi controllare veramente e non tangibili.

Le domande invece che dovresti farti a mio parere, sono queste.

Ma che metodo di locazione applicherà per affittare il tuo immobile?

Che strumenti di presentazione utilizzerà per affittare la tua casa?

Che garanzia ti darà?

Che referenze può farti avere di altri clienti che hanno locato la loro casa grazie al suo aiuto?

Ti spiego come andrà tutta la storia.

Chiami il tuo amico/la tua amica, spieghi che hai voglia di affittare e che vorresti il suo aiuto.

Lui/lei sicuramente dirà di sì, d’altronde una casa da affittare che arriva così all’improvviso e senza sforzo, è sempre ben accetta.

Verrà a vedere l’appartamento, farà il solito giro turistico, guarderà gli angoli e poi verrà il bello: la sua sentenza sui tempi e la rata mensile da chiedere.

Come potrà dirti la verità e dire la cifra e la tempistica più giusta per affittare la casa?

E come potrà spiegarti che la sua selezione dell’inquilino si basa tutta sulle doti di “sensitivo” e non su un metodo testato?

Per non farti stare male e per non fare brutta figura, sempre nel nome della sacra “amicizia”, ti dirà quello che dice a tutti e tu giustamente ti fiderai.

Alla fine, se ti va bene, ti trovi con la casa ancora in locazione, ribassata, ma ancora libera.

Se ti va male invece, hai anche un inquilino non controllato all’interno, che potrebbe causarti problemi enormi.

Ed alla fine avrai anche rovinato un’amicizia con una persona che magari rispettavi, ma con cui semplicemente non dovevi intraprendere questa strada.

Perché uno per rispettare l’altro non dice e non fa delle cose che quando si tratta di affittare casa vanno dette e fatte.

Questa è la storia che vuoi scrivere per la locazione della tua casa?

O forse che stai già scrivendo?

Il tuo amico o il tuo conoscente potrebbe anche essere il migliore professionista della zona, e potrebbe essere anche lo specialista nel settore della locazione di immobili residenziali.

Ma devi avere la certezza che sia questo tipo di professionista e non un agente generico tuttofare, con un metodo non aggiornato.

Se hai un forte dolore al ginocchio e hai un amico medico, potresti chiedere un parere, ma magari il tuo amico lavora in tutt’altro reparto, in ostetricia o psichiatria.

E non è in nessun modo uno specialista dell’articolazione che ti da problemi.

Se invece vuoi incontrare uno Specialista della locazione di case e appartamenti, metto a disposizione una consulenza gratuita, per la tua Rendita Sicura, che puoi ottenere seguendo le indicazioni, vai a questo link: www.0pensieri.it/consulenza

La locazione di una casa può essere un sogno o un incubo, trattala con l’importanza che deve e non affidarti ad un professionista senza aver prima verificato chi è e cosa fa.

Buona rendita!

Leave a Reply